Cronaca
Sarasini: "La Provincia non versa la quota"
Regge di Gonzaga, solo una scatola vuota
pubblicato il 8 agosto 2018 alle ore 10:46
immagine
Regge di Gonzaga, solo una scatola vuota

Mantova L’istituzione resta, ma senza fondi e pressoché allo sbando. Parliamo del distretto culturale  Regge dei Gonzaga, nato nel 2011 per volontà delle amministrazioni comunali di Mantova, Bozzolo, Commessaggio,  Gazzuolo,  Marmirolo,  Motteggiana,  Redondesco,  Revere,  Rivarolo  Mantovano,  Roncoferraro, Sabbioneta, San Martino dall’Argine, Villimpenta,  e dell’amministrazione provinciale per lo sviluppo del territorio dei partner soci.
Oggi però questa istituzione non risponde più alle esigenze e persino nelle disponibilità della struttura il piatto piange. A denunciarlo è il consigliere provinciale e sindaco di  Commessaggio Alessandro Sarasini, che oltretutto denuncia la mancata quota partecipativa dell’ente socio di diritto, ossia proprio la Provincia. «Dalla  mia  richiesta  di informazioni alla  Provincia   relativa  alle annualità  versate  mi venne risposto che la Provincia  ha concorso per 32.500 euro per l’anno 2010 a favore della fase di start up; 38.500,00 euro per le annualità 2011-’12; 28.100 per il biennio successivo poi prorogato fino al 2014. Per le annualità 2015, 2016, 2017 e 2018 la stessa non ha previsto quote». Durante il rinnovo triennale delle cariche istituzionali avvenuto nell’anno 2014 fu nominata presidente la vice di Palazzo di Bagno  Francesca Zaltieri, e successivamente vicepresidente. «Il  mancato  pagamento comporta  l’inserimento  del  socio  nell’elenco  dei  morosi,  per  i  quali  l’associazione stessa ha diritto/dovere di esercitare azioni per il recupero del credito vantato e, solo al versamento di quanto dovuto, il socio, tornerà a godere dei propri diritti», conclude Sarasini, segnalando l’ammanco di 80mila euro per gli anni dal 2015  al 2018.

Redazione cronaca
Commenti