Sport
Calcio: Prima Categoria
Poggese, Corradi rompe il digiuno del gol dopo 6 anni
L’ultima volta con la Gavellese: “Domenica perfetta. E noi dobbiamo imparare ad essere più regolari”
pubblicato il 2 ottobre 2017 alle ore 21:00
immagine
Poggese, Corradi rompe il digiuno del gol dopo 6 anni

Poggio Rusco Classe 1988, Andrea Corradi è stato uno degli acquisti più importanti dell’estate per quanto riguarda la Poggese. La giovane squadra affidata a mister Bergamaschi, infatti, cercava elementi di esperienza per migliorare la rosa, e la scelta è caduta sull’ex Dak, Chievo e Casaleone, un elemento con esperienze pluriennali in Eccellenza e Promozione. Domenica con la Pieve il difensore ha segnato il gol del 2-1, rompendo un digiuno che durava da 6 stagioni, da quando cioè militava in Emilia con la Gavellese. «Era in Prima Categoria, in quella stagione poco fortunata tirai un rigore - spiega -. L’anno dopo iniziai la scalata con la Dak dalla Seconda». Quest’anno l’avventura a Poggio: «Qui ho ritrovato tanti giocatori che già conoscevo, come Magro, Gobbi, Santermosi e Furgeri. Devo dire che il nostro rendimento, stando ai numeri, sembra un po’ altalenante, dobbiamo assestarci per mettere assieme una striscia positiva. Ci aiuterebbe ad allenarci con maggiore serenità in settimana. Bergamaschi? E’ un allenatore alla prima esperienza, ma sa come gestire un gruppo di giocatori a questi livelli. Dopo la sconfitta casalinga col Gonzaga, una partita giocata davvero male, ci ha fatto lavorare duramente in settimana e i risultati si sono visti». E’ arrivato persino il gol di Andrea: «Sì, mi sono fatto trovare al momento giusto nel posto giusto: ho approfittato di una palla vagante ribattuta dal palo dopo il colpo di testa di Bacchiega». Ultima battuta sui prossimi avversari: «Della Verolese non mi fido: giocheremo a Poggio e il pubblico vorrà vederci vincere. Noi vogliamo accontentarli».

Redazione Sport
Commenti