Sport
Calcio: Prima Categoria
GaraGoldi: “Che gioia, qui si impara tanto”
Il baby del Rapid a segno col Torrazzo: “E ora sfidiamo il Castiglione”
pubblicato il 2 ottobre 2017 alle ore 20:57
immagine
GaraGoldi: “Che gioia, qui si impara tanto”

Rivarolo Prodotto del vivaio della Rapid United,  Nicholas Garaboldi, classe 1999, ha realizzato il gol del momentaneo 3-1 al 55’, quello che ha messo in cassaforte la sfida di Cremona col Torrazzo Malagnino. 
«Ho fatto un gol in mischia, non bellissimo - afferma il giovane giocatore dei blues di mister  Maglia -, ma pur sempre valido. E’ il primo in categoria, mentre nella juniores mi era già capitato di segnare negli anni passati. Certo, qua in Prima Categoria è tutta un’altra musica, si gioca a calcio seriamente». Comunque Nicholas ha dimostrato di saper stare nello scacchiere della Rapid, anche se la concorrenza è agguerrita: «Ci ho messo alcune partite ad ingranare e a capire il ritmo della Prima: già dalle amichevoli  estive con Asola e Colorno si intuiva che sarebbe stato un altro mondo. Sono cosciente del fatto che una squadra come la nostra punti a fare bene e che ogni giocatore sia sempre sotto esame - ha detto - spero di giocare il più possibile per imparare dai giocatori più esperti, che mi stanno insegnando davvero tanto in questi primi mesi».  Rapid neopromosso ma già tra le protagoniste: «Ad inizio anno potevamo solo sognare i play off, ma adesso che siamo in testa proviamo a rimanere in alto. Sicuramente il campionato sarà duro, anche perchè ci sono squadre costruite per vincere, come il Castiglione, che hanno elementi davvero di un’altra categoria».
E proprio domenica è in programma il big match in casa Rapid contro i ragazzi di mister Russo: «Vogliamo misurarci con loro: sarà difficile, ma abbiamo tanti elementi esperti, come Buoli, Piacentini, Decò e Scaravonati, che hanno militato in categoria superiore e hanno anche il merito di guidare noi giovani,  riprendendendoci quando sbagliamo. Sono esperienze formative». Giovedì in Coppa la miglior prestazione della Rapid: «Anche domenica, però, siamo stati molto bravi. In Coppa abbiamo dominato in lungo e in largo, è vero. Adesso il Castiglione: sarà durissima ma siamo pronti. Ancora i più esperti non ci hanno parlato della prossima partita, ma già dall’allenamento del martedì, ci faranno capire come affrontare la corazzata aloisiana».
 

Redazione Sport
Commenti