Provincia
Il sindaco di Castel Goffredo: "In corso la prova di carico"
Palasport, travi pronte. Entro poco il posizionamento
pubblicato il 11 luglio 2018 alle ore 12:45
immagine
Palasport, travi pronte. Entro poco il posizionamento

Castel Goffredo  Sono passati parecchi mesi, era la notte tra il 5 e il 6 febbraio del 2015,  da quando una copiosa nevicata  ha  fatto crollare una parte della copertura del Palasport di Castel Goffredo. Ora, a quasi due anni e mezzo, all’orizzonte è possibile intravedere la fine dei lavori di ristrutturazione. Le travi di sostegno del tetto, infatti, sono pronte e nel giro di poche settimane potrebbero già essere posizionate. Sarebbe, in effetti, l’ultimo step  - forse il più arduo -  per poi partire con la realizzazione del tetto e infine la riapertura della struttura sportiva.   Non è stato facile arrivare a questo punto  anche se  l’impegno delle amministrazioni passate e presenti non è mancato. Nello specifico proprio il nuovo primo cittadino, poco dopo il suo insediamento, ha iniziato a fare in pressing con l'azienda bresciana, quella che ha realizzato la copertura al momento della costruzione e  la stessa che adesso deve rimettere le travi, affinchè accelerasse i lavori. «Posso dire che ci siamo, sempre che  non accada altro che possa rallentare ancora i lavori - ha detto  il sindaco di Castel Goffredo   Alfredo Prignaca  -. L’azienda dopo diversi solleciti da parte del Comune pare abbia accelerato la realizzazione delle travi e proprio in questi giorni sta eseguendo ad Ascoli Piceno le prove di carico, prove alle quali prende visione che vengono fatte sotto controllo di un nostro uomo di fiducia.  Se tutto va come deve andare presumo che entro poche settimane saranno posizionate e da lì in poi la fine della rimessa a nuovo della struttura dovrebbe essere in discesa. Non posso dare ancora una data certa su quando sarà possibile tornare a riutilizzare le aree che offre il  palasport  - ha concluso il primo cittadino castellano -  ma credo e spero che non ci vorrà ancora moltissimo  tempo».

Redazione provincia
Commenti