Provincia
Il sopralluogo martedì a Ostiglia
Municipio, progetto per il restauro post sisma
pubblicato il 11 luglio 2018 alle ore 12:42
immagine
Municipio, progetto per il restauro post sisma

Ostiglia Un ulteriore passo avanti per il completamento della ristrutturazione del municipio ostigliese, la cui sede di Palazzo Bonazzi era stata gravemente danneggiata dal terremoto del maggio 2012; come confermato in questi giorni dall’amministrazione comunale la consegna del progetto esecutivo del II e III Lotto per i lavori di ricostruzione post terremoto 2012 di Palazzo Bonazzi, sede del municipio, è prevista entro la fine del mese di luglio. Intanto ieri, i tecnici della Struttura Commissariale regionale, coordinata da Roberto Cerretti, hanno effettuato un sopralluogo all'edificio danneggito dal sisma, nelle due parti ancora da riqualificare.  Erano presenti gli estensori del progetto, l'architetto Giorgio Gabrieli, con gli ingegneri Federico Reginato (dello studio S.M. di Verona) e Paolo Lotti; per l'ufficio tecnico del Comune c'era Daniele Rossi; erano presenti il sindaco, Valerio Primavori e il vice sindaco, Omero Vinciguerra. Il costo complessivo del recupero dell'edificio storico, nei due lotti mancanti (il 1° lotto risulta completato, per 1 milione di euro), è stimato in 4 milioni di euro. Il progetto che il Comune di Ostiglia aveva presentato è suddiviso in sette lotti (tre macro Lotti).  Gli step previsti sono: la consegna del progetto esecutivo alla Struttura Commissariale (la settimana prossima), il vaglio del documento del Comitato Tecnico Scientifico, e a settembre dovrebbe essere emesso il decreto per il via libera dei lavori (in seguito al quale si potrà procedere con la gara d'appalto) contestuamente all'entità del finanziamento/contributo concesso dalla Struttura Commissariale regionale.    I lavori di ristrutturazione interesseranno l'ala destra del Palazzo, con il Museo della Farmacopea e gli spazi un tempo adibiti all'Ufficio di Collocamento, oltre che sede di associazioni locali. Il II Lotto interesserà l'ala sinistra, con la gran parte degli uffici comunali, oggi ancora provvisoriamente trasferiti a Palazzo Foglia.

Redazione provincia
Commenti