Provincia
La scoperta in via Bassa
Fatta brillare la bomba trovata in un orto
pubblicato il 11 luglio 2018 alle ore 12:32
immagine
Fatta brillare la bomba trovata in un orto

Villimpenta

Artificieri del 10° Reggimento Genio guastatori di Cremona all’opera ieri mattina Villimpenta per l’ordigno inesploso rinvenuto qualche settimana fa in via Bassa, nella proprietà dell’imprenditore  Cristian Vaccari . La bomba è stata fatta brillare alle ore 10.50 in mezzo alle campagne di via Barchessa, dove era stata preventivamente trasportata e quindi interrata dagli artificieri del Genio guastatori - che opera a favore della comunità sia in caso di pubbliche calamità, sia con la bonifica dei residuati bellici ancora presenti sul territorio nazionale - al termine di un’azione congiunta supportata anche dal Corpo militare della Croce Rossa Italiana del Nucleo di Brescia, dai carabinieri della Stazione di Castel d’Ario coordinati dal maresciallo  Giovanni Andrianò  e dalla Polizia locale. A seguire le operazioni tenendosi a debita distanza anche il sindaco  Fabrizio Avanzini , il responsabile dell’Ufficio tecnico comunale  Alberto Zanetti  e il proprietario del campo  Maurizio Gorzoni , dove la bomba è stata fatta esplodere in modo controllato all’interno di una buca profonda circa 1 metro. L’ordigno, un residuato dell’ultimo conflitto mondiale, era stato scoperto dallo stesso Vaccari e dalla madre  Clara Mazzocchi  mentre erano intenti ad eseguire alcuni lavori nell’orto a fianco della loro abitazione. Appena visto riaffiorare il “cilindro” ferroso dal terreno in cui era rimasto nascosto per più di settant’anni, Vaccari aveva immediatamente allertato le forze dell’ordine e gli uffici comunali. Una volta giunti sul posto e accertato che si trattava di «un proiettile di artiglieria inesploso della lunghezza di 25 centimetri e dal diametro di 15», i carabinieri della Compagnia di Mantova avevano provveduto a delimitare l’area interessata, per la quale era stata emessa una ordinanza di interdizione. L’intensità dell’esplosione della bomba è stata registrata a centinaia di metri di distanza.

 

 

 

Matteo Vincenzi
Commenti