Provincia
Legnate e abusi sulla nuora
La suocera finisce in manette
pubblicato il 20 settembre 2017 alle ore 11:06
immagine
Il carcere di Mantova, dove la 62enne è attualmente detenuta

Piubega  Una donna è finita in manette con l’accusa di avere segregato la nuora e di averla sottoposta a maltrattamenti sia fisici che psichici con la complicità del figlio, marito della malcapitata, indagato a sua volta. Maltrattamenti e sequestro di persona: questi i reati per i quali una 62enne di Piubega è stata arrestata nei giorni scorsi dalle forze dell’ordine, e che ieri mattina è comparsa davanti al gip per l’udienza di convalida d’arresto. Una vicenda di degrado assoluto che sarebbe avvenuta in una famiglia italiana, quella che emerge dai primi accertamenti, mentre dal canto suo la donna finita in carcere ieri ha respinto le accuse ammettendo solo di avere dato un paio di sberle alla nuora durante una lite per futili motivi. Secondo gli inquirenti la 62enne avrebbe invece tenuto la giovane nuora segregata in casa e l’avrebbe anche percossa con un bastone per poi aggredirla anche verbalmente con insulti e minacce. La giovane sarebbe stata pure lasciata spesso senza mangiare.
 

Commenti