Provincia
San Benedetto, tempi stretti per inziare la bonifica
RIfiuti sotto il ponte, a settembre la bonifica
pubblicato il 29 agosto 2017 alle ore 14:11
immagine
RIfiuti sotto il ponte, a settembre la bonifica

San Benedetto La questione dei rifiuti rinvenuti nell’area del cantiere per il nuovo ponte di San Benedetto Po sembra destinata a concludersi entro brevissimo tempo e senza che via sia alcun rallentamento al cronoprogramma dei lavori: ne è certo l’Ufficio Trasporti e Lavori Pubblici della Provincia di Mantova sul cui tavolo sono arrivati i risultati delle analisi effettuate da una ditta specializzata che ha effettuato appositi carotaggi sull’area in cui si presumeva si trovassero i rifiuti. La prima buona notizia è che non solo non si tratta di rifiuti pericolosi, ma che non sarebbero stati rinvenuti nemmeno materiali ferrosi: i carotaggi avrebbero infatti evidenziato la presenza di semplici rifiuti inerti, in larga parte scarti di materiale da costruzione. A questo punto resta aperta l’ipotesi di non intervenire nemmeno - dato che, e questa è la seconda certezza in mano ai funzionari di Palazzo di Bagno, l’area in cui si trovano i rifiuti sarebbe estesa per circa 1500 metri quadri, decisamente molto meno rispetto a quanto si era ipotizzato in un primo momento - ma la Provincia sembra comunque intenzionata a far procedere per la bonifica del terreno anche perchè, secondo una previsione, occorreranno dai cinque ai sette giorni solamente per rimuovere i rifiuti e portarli nel luogo dello smaltimento. Per quello che riguarda la tempistica essa sarà ufficializzata solo più avanti ma non si dovrebbe andare più in là, per l’inizio della bonifica, della metà di settembre. (n.a.)

Commenti