Provincia
Il servizio viene utilizzato da diversi utenti
All'ospedale "Stellini" torna la radiologia
pubblicato il 29 agosto 2017 alle ore 14:53
immagine
All'ospedale "Stellini" torna la radiologia

Nogara   Era stata soppressa quattro anni fa, per permettere l’adeguamento antisismico dell’edificio che in seguito è stato adibito ad ospitare i pazienti dell’unica Rems del Veneto, provenienti anche dagli ex ospedali psichiatrici di Castiglione delle Stiviere e Reggio Emilia.
L’Ulss 9 ha annunciato in questi giorni che sarà ripristinata la Radiologia nell’ex ospedale Stellini di Nogara, ponendo così fine ai disagi affrontati in questi anni dagli utenti della zona. L’attività di diagnostica troverà spazio al primo piano della struttura grazie ad un nuovo apparecchio digitale costato 85mila euro.  «La riattivazione del servizio di Radiologia - ha spiegato il sindaco di Nogara -  Flavio Pasini  - era prevista negli accordi iniziali per far partire la Rems. Un servizio che andrà ad aggiungersi ad altri». I vecchi locali che un tempo ospitavano la Radiologia da circa un anno sono occupati dai pazienti della Residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza. Circostanza che ha costretto gli abitanti del territorio a rivolgersi a cliniche private o negli ospedali più vicini dal punto di vista della viabilità: Legnago, Bovolone e Mantova. Frattanto l’Ulss sta delineando un bando di gara per sistemare il parcheggio antistante lo Stellini. Il rifacimento completo dell’asfaltatura è previsto per i prossimi mesi.  Ancora da definire, invece, i tempi per avviare la ristrutturazione generale del vecchio nosocomio e dell’adiacente corte agricola, preposti ad ospitare la sede definitiva della Rems, finanziata con 12 milioni di euro dallo Stato. Confermato sempre al primo piano dello Stellini anche il trasferimento degli anziani non autosufficienti della casa di riposo “San Michele”. (m.v.)

 

Commenti