Provincia
Il furto in pieno giorno
Rapina alla Banca Intesa di Piadena, via 300 euro
pubblicato il 21 agosto 2017 alle ore 20:49
immagine
Rapina alla Banca Intesa di Piadena, via 300 euro

Piadena Li chiamano i “rapinatori dell’ultima spiaggia” quelli che si avventurano in banca per racimolare poche centinaia di euro. E’ successo anche ieri mattina a Piadena, località  poco distante da Bozzolo, dove due persone sono entrate nella filiale di Banca Intesa andandosene con due o trecento euro. L’istituto sorge sotto i portici praticamente  in centro al paese e vicinissimo alla locale Caserma dei Carabinieri. I due personaggi travisati con parrucche  hanno intimorito l’impiegata e i clienti impugnando dei taglierini e ordinando loro di non muoversi fino a quando non se ne fossero andati col denaro in tasca. E proprio qui sta l’aspetto più curioso, poichè, come concordano diversi responsabili di filiale, le banche oggi giorno non tengono molto denaro a portata di mano proprio per evitare che i malintenzionati possano appropriarsi di somme rilevanti. Tutto il denaro è conservato in forzieri difficilmente raggiungibili protetti da sistemi d’allarme che ne impediscono l’apertura. A Piadena il bottino, come si diceva, in base ad una prima verifica, non dovrebbe superare  più  di trecento euro. (r.p.)

Commenti