Sport
Calcio Serie D
Mantova, buona la prima
Battuto 2-1 il Levico al Martelli nel preliminare di Coppa Italia
pubblicato il 20 agosto 2017 alle ore 22:17
immagine

Mantova Buona la prima, si dice in questi casi. E non può essere altrimenti per il Mantova, che di vittorie e sorrisi ha maledettamente bisogno in questa sua ennesima rinascita. Ben venga allora il tutto sommato divertente 2-1 rifilato in Coppa Italia ai trentini del Levico, un risultato che vale il passaggio del turno.

Ma entriamo nel vivo della partita. Oltre a squalificati, infortunati e sprovvisti di transfer, mister Cioffi lascia fuori l'acciaccato dell'ultim'ora Riccò e pure Ventola. Al loro posto Moi e Saccavino per un robusto 4-5-1. I primi applausi sono proprio per quest'ultimo che al 17' si esibisce in una coraggiosa rovesciata che termina alta di poco. Il Mantova cerca di fare la partita e, sia pur tra alti e bassi, ci riesce. Cioffi si fa sentire dalla panchina, qualche errore non mina la buona volontà dei biancorossi. Al 24' gran botta di Felici dai 30 metri che sfiora la trasversa. La coppia centrale difensiva Ferraro-Conti fa buona guardia, mentre a centrocampo si dà molto da fare Saccavino e sulla trequarti è dinamico Felici. Altra bella azione dei virgiliani al 34' con Debeljuh che serve in profondità Saccavino, il quale inciampa a due passi dal portiere e gli spara addosso. E' comunque un bel Mantova, caricato dall'incessante sostegno della curva Te. A forza di spingere, al 37' arriva il gol. E che gol: un'altra saetta di Felici dalla lunga distanza che stavolta va ad infilarsi dritta nel sette. E' la prima rete ufficiale del nuovo corso biancorosso. Il Levico non dà segni di vita e il primo tempo finisce tra gli applausi del Martelli.

La ripresa vede partire meglio i trentini. Lombardo è costretto a smanacciare in corner una palla insidiosa e il Mantova sembra in affanno. Non è un fuoco di paglia, tant'è che il Levico pareggia con Orsolin che sfrutta una grave incertezza dei difensori centrali biancorossi e gira in rete all'altezza dell'area piccola. Cioffi rinforza l'attacco con l'inserimento di Ventola al posto del rivedibile Santoni. La morsa del Levico si allenta e pian piano il Mantova riguadagna terreno. Saccavino ci prova con un innocuo rasoterra. E al 69' arriva il 2-1: Omohonria si incunea in area, supera un paio di avversari e mette al centro per Debeljuh che spinge in rete da due passi. Cioffi esulta tirando un calcio liberatorio alla bottiglietta. Il resto è accademia. Il Mantova vince e si regala un altro match di Coppa, domenica prossima a Seregno. Bene così.

MANTOVA-LEVICO 2-1

MANTOVA: Lombardo, Omohonria, Moi, Santoni (58' Ventola), Ferraro, Conti, Baldinini, Saccavino (85' Riccò), Debeljuh, Felici, Crisci. A disp.: Sternieri, Di Prima, Riccò, Rigon. All.: Cioffi.

LEVICO TERME: Carletti, Andreatta (75' Brusco), Micheli (90' Fanelli), Xamin (55' Formigoni), Pregnolato, Severgnini, Bertoldi, Pancheri, Alberti (85' Curzel), Orsolini, Castellan (73' Acka). A disp.: Bastianello, Brugger, Nardelli, Sielli. All.: Manfioletti.

ARBITRO: Baldelli di Reggio Emilia

RETI: 37' Felici, 56' Orsolini, 69' Debeljuh

NOTE: ammoniti Micheli, Servergnini. Corner 2-6. Recupero 1' + 5'

Redazione Sport
Commenti