Provincia
Il 29enne era stato travolto da un tir
Stabile il centauro di Pieve
pubblicato il 18 agosto 2017 alle ore 21:05
immagine
Stabile il centauro di Pieve

Poggio Rusco Restano serie ma stazionarie le condizioni di  Luca Agosti, il 29enne di Pieve di Coriano rimasto gravemente ferito nell’incidente stradale di giovedì mattina a Poggio Rusco. Il quadro clinico del giovane, ricoverato in prognosi riservata nel reparto di terapia intensiva all’ospedale di Cremona, stando all’ultimo bollettino medico diramato, pare volgere ad un miglioramento dopo che per lui nei momenti immediatamente seguenti il tremendo schianto si era temuto il peggio. Erano circa le 8 di giovedì quando il 29enne, in sella al suo scooter veniva investito da un autoarticolato guidato da un 55enne di origine rumena.  L’autista del mezzo pesante, da via Abetone-Brennero, aveva iniziato la manovra per svoltare a sinistra in via Cantone, in direzione Quistello, quando proprio in quel momento dalla direzione opposta, sulla statale 12, sopraggiungeva il motociclista intento a recarsi al lavoro alla Bellco di Mirandola. A quel punto l’impatto è stato inevitabile, col giovane centauro finito incastrato sotto le ruote tra la motrice e il semirimorchio. Le sue condizioni sono apparse fin da subito molto serie, a causa del forte trauma cranico subito. Il camionista, ancora sotto shock, agli agenti della Polstrada dichiarava di essersi accertato, prima d’iniziare la manovra di svolta, di avere la destra libera, ma di non aver visto arrivare lo scooter, sbucato di colpo. Dopo i primi soccorsi prestati sul luogo dai sanitari del 118, si preferiva far intervenire anche l’elicottero, alzatosi in volo da Brescia, che trasportava il giovane all’ospedale di Cremona, dov’è tuttora ricoverato. L’impatto al suolo, nonostante Agosti indossasse regolarmente il casco, nella circostanza è stato particolarmente violento, per questo una volta giunto a Cremona veniva sottoposto all’esame della Tac che per fortuna ha escluso complicanze o danni  cerebrali.   (l.n.)

Commenti