Provincia
La tragedia di Porto Mantovano
Morte nel canale. Ancora da fissare la data dei funerali delle due amiche
pubblicato il 22 luglio 2017 alle ore 11:54
immagine
Morte nel canale. Ancora da fissare la data dei funerali delle due amiche

Porto Mantovano Mancano i nulla osta per la sepoltura e di conseguenza non c'è ancora nessuna data fissata per i funerali di Giulia Lanzadoro e  Vanessa Omilipo, le due amiche trentenni che l'altro ieri notte hanno perso la vita in un tragico incidente mentre percorrevano in moto strada Circonvallazione est a Sant'Antonio di Porto Mantovano. Amiche inseparabili, lo sono state anche nel tragico destino che le ha strappate all’affetto delle loro famiglie e dei tanti amici che ora le piangono, increduli per una tragedia la cui dinamica è ancora da chiarire. Le due giovani erano in sella al loro scooter quando, imboccando una curva piuttosto secca sono finite fuori strada: secondo una prima ricostruzione dei carabinieri che sono intervenuti sul luogo della tragedia, Giulia - proprietaria e guidatrice dello scooter - avrebbe perso il controllo del mezzo senza più riuscire a correggere la traiettoria con cui  aveva impostato la curva; a questo punto lo scooter avrebbe sbattuto contro un albero o contro la sponda del fossato a velocità non particolarmente elevata in condizioni normale, ma micidiale se - quando il mezzo è fuori controllo - essa si conclude con l’impatto contro un ostacolo. Nell’impatto le due giovani non sarebbero decedute sul colpo ma avrebbero perso entrambe conoscenza finendo nelle acque del fossato senza più speranza di salvezza. Secondo infatti un primo esame effettuato sulle salme, la morte sarebbe sopraggiunta per annegamento e questo confermerebbe la prima ipotesi effettuata dai soccorritori. A dare l'allarme quando la tragedia si era ormai consumata, è stato un automobilista di passaggio che verso le 0.30 di ieri ha visto sull’asfalto un casco da motociclista. 

Carlo Doda
Commenti