Eventi
Per Segni d'Infanzia
La chiocciola griffata da Giorgia
pubblicato il 4 luglio 2017 alle ore 17:18
immagine
La chiocciola griffata da Giorgia

Mantova Antenne come note musicali, un sorriso accennato, come sempre tanto carattere in poche e
semplici linee, tutte da colorare: è la chiocciola disegnata dalla cantante Giorgia la
protagonista del dodicesimo Segni New Generation Festival, la rassegna internazionale d’arte
e teatro organizzata dall’Associazione Segni d’infanzia, dal 28 ottobre al 5 novembre. Dopo il
lupo di Dario Fo del 2016 era quasi impossibile trovare un artista illustratore in grado di
eguagliarne il tratto grafico, la storia del festival vanta grandi personaggi della cultura italiana, che
sono tornati bambini abbracciando un’operazione artistica che ha prodotto una media di 5 mila
opere ogni anno, inviate da artisti bambini e ragazzi da tutta Italia. Non solo Dario Fo ma anche
Altan con il bombo, Alessandro Bergonzoni con il ragno, Virgilio Sieni con la cicogna e Alessandro
Sanna con il pipistrello. Tutti personaggi conosciuti, amati, incredibilmente comunicativi ed
internazionali, la cui prima competenza non è necessariamente il disegno, che sono diventati
testimonial di un progetto culturale unico in Italia divertendosi ad essere, con pochi ma espressivi
tratti, da grande stimolo per tanti bambini.
E’ qui che Giorgia, tanto nota e amata per la sua voce, spiazza tutti: è la prima artista che approda
al festival prestata dal mondo della musica, è la prima donna a disegnare l’animale simbolo,
prestandosi per un momento all’illustrazione. Cantautrice, musicista, produttrice discografica e
conduttrice radiofonica, dal 2010 è anche mamma di Samuel, e ha accolto la possibilità di
disegnare la chiocciola di Segni New Generation Festival con grande entusiasmo: “Sono così
felice che la mia chiocciolina vi sia piaciuta e sia in sintonia col vostro magnifico progetto,
per me è veramente un onore esserne parte, riuscire a creare un'occasione per far
esprimere i giovanissimi è oro in un tempo così difficile”.

Commenti