Provincia
Investimenti da Regione Lombardia
Cicloturismo in Lombardia, contributi anche per l'Oglio Po
pubblicato il 20 giugno 2017 alle ore 12:40
immagine
Cicloturismo in Lombardia, contributi anche per l'Oglio Po

 

Mantova L’Oglio Po ancora protagonista nello sviluppo turistico, con il contributo ottenuto da Regione Lombardia per gli investimenti degli enti sulle ciclabili. Con il bando “Promozione del Cicloturismo in Lombardia”, l’Assessorato allo Sviluppo Economico lombardo ha concesso un’opportunità ai territori per realizzare progetti di infrastrutture ciclabili, incentivando così la fruibilità turistica cosiddetta lenta e sostenibile. Con il supporto del GAL Oglio Po terre d’acqua, l’occasione è stata colta per il macro-asse (così la Regione definisce i percorsi ciclabili maggiori) del fiume Oglio, in continuità con le iniziative della Greenway dell’Oglio e di Brezza (Fondazione Cariplo). Fondamentale la collaborazione con la Provincia di Cremona, che ha lavorato attivamente al progetto interprovinciale che vede la Provincia di Brescia come capofila e per il quale già si sta lavorando per altre opportunità di contributo. Il progetto complessivo è di oltre 830.000 € e ha ottenuto un contributo di oltre 415.000 euro. Oltre all’Oglio Po, l’iniziativa coinvolge la Valle Camonica e l’Oglio Nord con interventi della Provincia di Brescia, della Comunità Montana di Valle Camonica e di altri 10 Comuni bresciani, mantovani e cremonesi. “Non potevamo lasciarci sfuggire una simile occasione” così interviene Ivana Cavazzini (sostenitrice dell’iniziativa non solo come Sindaco di Piadena ma anche come consigliere provinciale rappresentante del territorio) “anche perché le reti tra province sono fondamentali in questi periodi di difficoltà degli enti”. Hanno investito nel progetto i Comuni di Piadena (che ha presentato un intervento di messa in sicurezza del tracciato in sponda destra del fiume Oglio), Ostiano (che realizzerà un tratto di raccordo tra la Greenway dell’Oglio e il Comune di Pralboino, all’intersezione con il Fiume Mella), Bozzolo (che investe nel percorso di raccordo tra la Greenway dell’Oglio e la stazione ferroviaria) e Calvatone (migliorerà l’accessibilità al centro abitato, ai servizi, al Trasporto Pubblico Locale e alle valenze architettoniche a partire dalla Greenway dell’Oglio). Lorenzo Locatelli, Sindaco di Ostiano, spiega che “i fiumi possono diventare veicolo di sviluppo del territorio, soprattutto in un’epoca dove il turismo lento e il cicloturismo stanno crescendo in termini di numeri e di domanda del mercato”. I 4 comuni hanno visto l’approvazione dei loro progetti per un importo complessivo di oltre 180.000 euro, per cui riceveranno un contributo di 90.000 euro, pari al 50%. Per il neoeletto Sindaco di Bozzolo, Giuseppe Torchio, si tratta di “un investimento strategico e di prospettiva, quello avviato dalla precedente amministrazione, che rappresenta un segnale importante per il ruolo di volano economico dato dall’unione tra ciclabili e trasporto ferroviario, sul quale crediamo molto”.  “Un’attenzione anche alla comunità locale e alla fruibilità del territorio in sicurezza” commenta Pierugo Piccinelli, per Calvatone “non solo per accogliere gli appassionati che visitano le nostre eccellenze ma anche per investire nella qualità di vita e nei servizi”.Il GAL Oglio Po terre d’acqua sta proseguendo il lavoro di cooperazione interprovinciale sul fiume Oglio, insieme agli enti degli altri territori coinvolti.

 

 

Commenti