Provincia
Domani nuovo incontro a Milano
Composad: i lavoratori hanno accettato l'accordo
pubblicato il 17 giugno 2017 alle ore 20:40
immagine
Composad: i lavoratori hanno accettato l'accordo

Viadana I lavoratori iscritti ad Adl Cobas hanno accettato l’accordo trovato giovedì tra le diverse parti coinvolte nella vicenda Composad. La nuova proposta è stata, infatti, dopo un preventivo sì da parte dei sindacati di Cobas, sottoposta ai lavoratori che ieri hanno confermato il mandato ai loro rappresentati per procedere con la firma dell’accordo. «Andremo avanti con le trattative sulla base dell’accordo, migliorato, proposto dalla Cgil», spiega dopo l’assemblea Stefano Re di Adl Cobas che poi sottolinea come l’obiettivo sia il riconoscimento di criteri oggettivi per le nuove assunzioni escludendo, dunque ogni forma di scelta basata su motivazioni individuali. Tra le altre priorità che Cobas  porterà all’incontro a Milano, fissato per domani, quello di garantire delle agevolazioni o dei risarcimenti per tutti quei lavoratori che verranno esclusi dalle nuove assunzioni o che, per scelta personale, decideranno di non accettare il nuovo accordo. Per chi non troverà ora collocamento, Cobas chiede, invece, la possibilità di essere reintegrati dopo un certo periodo con diritto di prelazione sugli altri: «fra tre o cinque mesi, magari - continua Re - ritorneranno le commesse perse e potrebbero essere necessarie nuove assunzioni». (v.g.)

i
Commenti