Provincia
Domenica aveva promesso di fare da ambasciatore dal ministro Lorenzin
Ospedale di Bozzolo come centro di ricerca, Maroni ha già avvitao le verifiche tecniche
pubblicato il 29 maggio 2017 alle ore 18:15
immagine
L'ospedale di Bozzolo

Bozzolo Detto, fatto.  Ieri la promessa di fare da ambasciatore dal ministro Lorenzin  e  a nemmeno 24 ore,  la notizia che il presidente Maroni ha già avviato le verifiche tecniche. L'oggetto è l'ospedale di Bozzolo che, si ricorda, domenica è stato visitato dal Governatore.  "L’incontro di ieri con il presidente Maroni  Bozzolo è stato molto positivo. Dopo l’impegno preso di attivarsi per trasformare il nostro nosocomio in un IRCCS, oggi l’assessore Fava ci ha fatto sapere che il Presidente ha già avviato le verifiche tecniche per il riconoscimento IRCCS di alta specializzazione per Bozzolo - ha dichiarato la candidata a sindaco Sara Malagola -  Questo non può che renderci immensamente felici e ancora più determinati a portare a termine i nostri progetti che si inseriscono in questo percorso. Con il Presidente Maroni e la Presidente Raffaella Lucietti della associazione per la lotta alla Ehnler-Danlos abbiamo, infatti, parlato della nostra volontà di creare  in Bozzolo strutture ricettive tipo B&B, case albergo, affitta camere, che supportino pazienti e parenti dei pazienti durante la degenza. Questo tipo di attività non solo risponderebbe alle esigenze di queste persone ma sarebbe anche una opportunità di recupero dei nostri edifici oggi inutilizzati e nuove opportunità di lavoro. Un grande ringraziamento va al Presidente che prontamente ha colto l’eccellenza del nostro ospedale e non ha perso occasione di valorizzarlo e consolidarlo".

Commenti