Cronaca
Tredici mesi per il presidente del gruppo
Infortunio mortale, Marcegaglia patteggia
pubblicato il 18 maggio 2018 alle ore 10:26
immagine
Lo stabilimento di Gazoldo

Mantova Erano finiti alla sbarra per la morte di Andrea Ghizzardi, l’operaio 46enne che il 22 dicembre del 2015 aveva perso la vita mentre lavorava su un macchinario, negli stabilimenti Marcegaglia di Gazoldo degli Ippoliti. Per tutti gli imputati accusati di omicidio colposo ieri sono stati ratificati i patteggiamenti dopo l’accordo preso alla fine dello scorso gennaio tra le parti in causa e confermato poi dal giudice Enzo Rosina. Per Antonio Marcegaglia, presidente dell’omonimo gruppo industriale, la pena siglata ammonta a un anno e un mese di reclusione; un anno e quattro mesi per il direttore dello stabilimento Arnaldo Barini; un anno e sei mesi per il delegato alla sicurezza Cristiano Nevi; otto mesi al capo reparto Sebastiano Guerreschi otto mesi e infine cinque mesi per l'operaio del medesimo reparto Angelo Panzetta. Confermata anche le sanzione pecuniaria da 80mila euro comminata a carico della società Carbon Steel Marcegaglia che doveva seguire le procedure di sicurezza. L’accordo tra le parti era stato respinto in sede di udienza preliminare dal pubblico ministero Andrea Ranalli, in quanto le pene proposte erano state considerate troppo congrue al capo d’imputazione. Il loro adeguamento al rialzo aveva così permesso di raggiungere l’intesa finale tra i legali della difesa e pubblica accusa. Già risarcita la famiglia dell’operaio deceduto. Andrea Ghizzardi, quel giorno di dicembre, stava lavorando su un macchinario che si era attivato inaspettatamente, uccidendolo sul colpo. Nulli si erano rivelati i soccorsi prestati immediatamente sul posto. Secondo l’ipotesi perorata dalla difesa, la tragedia sarebbe occorsa a causa di una presunta incomprensione avuta tra la vittima e il caporeparto. Quest’ultimo avrebbe caricato una grossa bobina mentre il collega stava eseguendo il settaggio dell'impianto che, entrato in funzione, avrebbe causato la caduta di una paratia metallica. Ghizzardi in quel momento proprio sotto il carico era stato travolto rimanendo schiacciato sotto il peso di diverse tonnellate. L’operaio, che abitava a Mantova, lavorava nello stabilimento gazoldese di Marcegaglia da oltre vent'anni.   (l.n.)

Commenti