Eventi
In Piazza Sordello a Mantova
Mille Miglia 2018: auto d’epoca, spettacolo in città
pubblicato il 18 maggio 2018 alle ore 08:42
immagine
Francesca Chillemi, Miss Italia 2003, sulla vettura n.1 saluta il pubblico in Piazza Sordello (VIDEO TURINA)

Mantova - Il gran giorno è arrivato. Oggi, mercoledì 16 maggio, la prima tappa della 36ª edizione della 1000 Miglia rievocativa di regolarità per auto d’epoca ha attraversato la nostra provincia e città. E’ una competizione riservata a vetture datate tra gli Anni ’20 e il 1957, ma è anche un qualificatissimo “museo viaggiante” di auto, che hanno fatto la storia delle competizioni e della mobilità mondiale. La Mille Miglia, che si è trasformata da competizione di velocità a regolarità, dopo nove decenni è ancora il grande evento motoristico, che cattura ammiratori e appassionati da tutti i continenti. Sono 450 gli equipaggi partenti, che provengono da 34 nazioni. I connazionali sono il 30% circa, seguito dalla forte rappresentanza olandese composta da oltre 120 copie, poi un centinaio di tedeschi e oltre 50 gli statunitensi. Il transito della carovana della 1000 Miglia suscita ovunque interesse ed emozioni e allora prepariamoci ad assistere a questa grande festa dei motori. Come avviene da qualche anno le vetture d’epoca sono precedute dal passaggio dei “bolidi” moderni di Mercedes-Benz e da un centinaio di “rosse” uscite da Maranello dal 1958 ai giorni nostri. Aprono la corsa 11 vetture OM 665, esemplari costruiti nella fabbrica di Brescia. Seguono le Bugatti (14) e le vetture Alfa Romeo rappresentate da ben 48 esemplari. La Casa del “Biscione”, che festeggia il 90° compleanno dalla prima vittoria nel 1928, porta in gara alcuni pezzi del Museo di Arese, ma arriva dall’Olanda l’esemplare 8C 2900 BP 3, vettura da Gran Premio, che ha vinto nel 1935. E’ un esemplare unico anche l’Alfa 6C 1750 GS Aprile in gara con Corrado e Duccio Lopresto. Gareggia con l’Alfa 1900 SS Derek Hill, figlio di Phill, pilota ferrarista americano degli Anni ‘60. E’ all’esordio l’ex F1 Giancarlo Fisichella in gara su Alfa 8C Pescara Spider. Per la prima volta di passaggio a Mantova è l’esemplare Ferrari 857, costruiti solo tre pezzi, condotto dal famoso designer Marc Newson. Mercedes-Benz porta in gara le veloci e filanti 300 SL Coupé affidandole ai piloti ex F1 Jochen Mass, Adrian Sutil e Bernd Maylander, l’uomo della Safety Car in F1. Rivedremo anche l’ex ferrarista Jakie Ickx con Karl Scheufele della Maison Chopard e per la stessa Scuderia torna a gareggiare l’attore e produttore Adrien Brody, Premio Oscar nel 2003 con “Il pianista”. Esordio per il rocker Piero Pelù, in coppia con Gianna Fratta, celebre direttrice d’orchestra. Chi vincerà la 36ª Mille Miglia? La gara si preannuncia incerta ed avvincente. Certamente i top driver in gara con le carte in regola per vincere sono diversi e per i vincitori uscenti Vesco-Guerini fare il tris non sarà facile, anche se partono favoriti. Azzardiamo qualche equipaggio per il podio: Patron-Scaramuzzi, Tonconogy-Ruffini, Riboldi-Sabbadini, Gamberini-Cavalli, Fontanella-Covelli, Moceri-Bonetti, Belometti-Vavassori e Sisti-Gualandi.

Attilio Facconi

Foto
Video
Commenti