Sport
Calcio Serie D - L’intervista
Pecchini: "Siamo delusi, ma i piani non cambiano"
pubblicato il 15 maggio 2018 alle ore 16:16
immagine
Il General Manager biancorosso Gianluca Pecchini

Mantova - E’ stato un “day after” difficile in casa Mantova. La debacle di domenica 13 maggio ad Arzignano è ancora troppo fresca. Ma in qualche modo bisogna ripartire. «Sconfitta dura da digerire - ha commentato Gianluca Pecchini - la squadra ha mancato l’appuntamento più importate. E’ stata comunque una stagione particolare, nella quale sono stati commessi degli errori, ma credo che si debba ricordare anche come siamo partiti». Stavolta, però, il tempo per programmare la prossima stagione non manca. «Lasciamo passare la delusione e poi, entro pochi giorni, faremo il punto della situazione insieme a Dana e Strafinger, per capire cosa fare. La sconfitta di domenica non ha cambiato i piani, questo sia chiaro, e il ripescaggio non è la "conditio sine qua non" per andare avanti». Altro tema da affrontare, appunto, è quello del ripescaggio, molto difficile da ottenere. «Vogliamo comunque capire se ci siano i margini per poterlo fare - ha spiegato il General Manager biancorosso - attendiamo la fine dei playoff e dei playout, poi si vedrà». Poi ci sarà da affrontare anche la questione allenatore. Mister Cioffi, come pure il diesse D’Agnelli, è ancora in standby, ma le sue parole, domenica dopo la partita, sembravano un commiato. «Al momento è impossibile capire se l’allenatore sarà Cioffi, il quale ha accettato questa sfida con coraggio. Dobbiamo prendere una decisione condivisa e credo che per avere le idee più chiare si dovrà attendere la fine di maggio». Intanto, però, circolano già dei nomi di possibili sostituiti, che non hanno trovato alcuna conferma dal club di viale Te. Tra questi, Marcello Chezzi, quest’anno sulla panchina del Savona. (r.sport)

Commenti