Cronaca
Condannato 50enne pregiudicato
Tentò di rapinare farmacia: 3 anni di reclusione
pubblicato il 15 maggio 2018 alle ore 15:00
immagine
La farmacia “Al Te” di piazzale Porta Cerese

Mantova - Era entrato in farmacia brandendo un collo di bottiglia e aveva intimato al personale in servizio di consegnargli il denaro contenuto nel registratore di cassa. Ma l’uomo si è trovato di fronte all’inaspettata reazione delle dipendenti che alla fine lo avevano obbligato a desistere. Fermato dalla Squadra Mobile poco dopo era stato denunciato a piede libero per tentata rapina. Per Gaetano Cozzella, 50enne pluripregiudicato residente in città, lunedì 14 maggio è arrivata la sentenza di primo grado che lo ha condannato a tre anni di reclusione, come richiesto dal pubblico ministero, oltre al pagamento di 1.200 euro di multa. I fatti a lui contestati risalgono al pomeriggio del 7 dicembre 2016: erano circa le ore 16.00 quando l’uomo si era presentato alla farmacia “Al Te” di piazzale Porta Cerese. Con fare minaccioso e armato di un coccio di vetro, aveva urlato ad una delle dottoresse in servizio dietro al bancone di consegnargli il denaro, mentre lui stesso tentava di forzare il registratore di cassa. Solo il tempestivo intervento di una collega e del titolare aveva convinto l’uomo a battere in ritirata. Inseguito a piedi dallo stesso proprietario della farmacia Marcello Schena il rapinatore era stato intercettato poco distante da una volante della Polizia fatta convergere in zona dopo l’allarme lanciato da una delle commesse. Dopo una breve caccia all’uomo lungo corso Garibaldi, via Gandolfo e via Sant’Egidio, il fuggitivo era stato fermato dagli agenti in via Frattini all’interno del cortile della scuola media Sacchi in cui aveva cercato di nascondersi. Scampato in un primo momento alle manette, viste le sue precarie condizioni di salute, il 50enne era stato arrestato però qualche settimana più tardi, nel gennaio del nuovo anno. Sottoposto dai carabinieri di Manerbio ad un controllo di routine nella sua abitazione, infatti, gli vennero rinvenuti vestiti e coltello utilizzati nel corso di un’altra rapina messa a segno a Calvisano del dicembre precedente.

Lorenzo Neri

Commenti