Provincia
Gli esuli saranno ospitati da un privato
A Sabbioneta sono in arrivo 10 profughi
pubblicato il 7 aprile 2017 alle ore 10:55
immagine
A Sabbioneta sono in arrivo 10 profughi

Sabbioneta  Anche Sabbioneta cede sotto l’emergenza  dei profughi e apre una casa d’accoglienza. Una decisione in cui il Comune non è coinvolto trattandosi dell’iniziativa di un privato. Anzi, il sindaco Aldo Vincenzi, su precisa domanda, ha risposto di esserne  totalmente all’oscuro. «Non ho ricevuto alcuna comunicazione - spiega Vincenzi». L’unico riferimento ad una possibile accoglienza di profughi risale a qualche mese fa quando un privato aveva avanzato questa idea: «un privato - spiega Vincenzi - aveva parlato di questa intenzione negli ultimi mesi ma poi non ho più saputo nulla», conclude il primo cittadino di Sabbioneta. Qualcuno, però avrebbe recentemente acquistato una grande casa, con molte stanze, di fronte alle mura Gonzaghesce sulla provinciale Sabbioneta-Bozzolo, nei pressi dell’incrocio semaforico, riadattandola per questo scopo. Ed un regolare contratto d’affitto con una Cooperativa mantovana è stato redatto con inizio attività dal 1 maggio prossimo.
I profughi che dovrebbero essere ospitati, in base alle prime notizie giunti, sarebbero una decina. (r.p.)

Commenti