Provincia
Via vestiti e oggetti personali
Figuranti mantovani derubati al Carnevale di Cerea
pubblicato il 21 marzo 2017 alle ore 13:25
immagine
I figuranti della compagnia

Castel d'Ario   Un agguato in piena regola. Ma questa volta non si è trattato di uno scherzo di Carnevale. Vittime del singolare furto avvenuto sabato notte a Cerea, nel veronese, sono state alcune figuranti dell’associazione mantovana il “Drappo d’oro” di Castel d’Ario. Arrivate verso le 19.30 nella località veneta per partecipare al tradizionale carnevale notturno, le “damigelle” si sono svestite dei rispettivi abiti civili per indossare i costumi di scena. Il “cambio” è avvenuto nel parcheggio del centro commerciale “Le Vallette”, una consuetudine in questo tipo di manifestazioni dove in mancanza di edifici adibiti a spogliatoi ci si arrangia come si può. Prima di raggiungere il centro storico per la sfilata, hanno riposto vestiti, borsette ed oggetti personali nel bagagliaio di una Fiat Multipla. Nessuno avrebbe pensato che in quello stesso istante qualche mascalzone stesse osservando i movimenti del gruppo mantovano per entrare in azione. E così, mentre le figuranti mantovane sfilavano in corteo assieme ai carri allegorici, alle maschere e alla banda musicale, qualcuno ripuliva la vettura in cui avevano unito i loro effetti personali. Solo al termine della manifestazione, quando hanno raggiunto l’auto per ricambiarsi d’abito, le amiche hanno scoperto che la portiera era forzata e che dal baule e dall’abitacolo erano spariti vestiti e tutto quanto si trovava al loro interno. Il furto è stato immediatamente segnalato al 112 e in seguito denunciato ai carabinieri della stazione di Castel d’Ario. (m.v.)

Commenti