Provincia
Pasti gratis a indigenti
La generosità di Monir è diventata contagiosa
Un benefattore contribuisce alla causa
pubblicato il 18 febbraio 2017 alle ore 10:37
immagine
La generosità di Monir è diventata contagiosa

ROVERBELLA Una buona azione non può fare altro che attirarne a sé altrettante, ed è così anche nel caso di Monir Elalami, proprietario di una pizzeria di Roverbella che ha deciso di aiutare i bisognosi offrendo loro da mangiare. «Domenica scorsa (giorno stesso nel quale è uscita la notizia, sulla Voce di Mantova, circa l’iniziativa del pizzaiolo) si è recato da me un uomo, di Mantova, che dopo aver pranzato ha deciso di lasciarmi 50 euro per aiutare chiunque si fosse rivolto a me in cerca di una mano» spiega Monir entusiasta del seguito che sta avendo il suo gesto che mai avrebbe immaginato potesse indurre qualcuno ad unirsi a lui. A parlare quindi è l’uomo che si è fatto avanti schierandosi in prima fila con Monir per la lotta contro la povertà: «Era domenica mattina quando leggendo la Voce di Mantova ho appreso la notizia riguardo il gesto di buon cuore di Monir. Ho deciso quindi di andare il giorno stesso da lui e aiutarlo come potevo lasciando 50 euro per i bisognosi che si sarebbero rivolti a lui» racconta l’uomo che oltre ai soldi, ha lasciato anche la sua piùtotale disponibilità nell’offrire altro aiuto. «Preferisco non rivelare la mia identità perché credo non ci si debba concentrare tanto sulla persona bensì sul gesto. Un’azione, quella di Monir e mia che spero sia solo l’inizio di una catena di mani tese verso chi ne ha bisogno» termina l’uomo ricco di speranze nel prossimo. 

f
Commenti